2018

Il Moesano incontra lo scrittore Andrea Valente

Ha incantato i numerosi presenti per oltre due ore con i suoi aneddoti, le sue idee e i giochi di parole. Scrive libri per ragazzi ma il loro contenuto – come ha giustamente fatto notare qualcuno dei presenti- è altamente filosofico. Parliamo di Andrea Valente, scrittore e illustratore, che lunedì 5 marzo 2018 è stato ospite della Biblioteca di Soazza. Valente ha parlato di “Idee, immagini e immaginazione” e in particolare del potere e del fascino dell’immaginazione non solo nei ragazzi ma anche negli adulti. La serata di lunedì a Soazza è stata organizzata dalla locale Biblioteca in collaborazione con l’Istituto leggere.GR approfittando della lodevole iniziativa di quest’ultimo che ogni anno propone degli incontri di uno scrittore con gli allievi delle scuole elementari. Da lunedì 5 a mercoledì 7 marzo Andrea Valente si è infatti recato nelle scuole di Mesolcina e Calanca, ha tenuto otto presentazioni (una diversa dall’altra!), ha incontrato quasi 400 allievi, ha raccontato loro la sua esperienza di scrittore, ha risposto alle loro numerose domande suscitando grande entusiasmo.

Valente, originario di Merano e residente a Pavia, è autore di libri (ne ha al suo attivo una cinquantina) e racconti, rappresentazioni teatrali e illustratore. E’, tra l’altro, il creatore del personaggio “La Pecora Nera”, nato nel 1995 su una cartolina di buona fortuna. Ha vinto diversi premi prestigiosi. Nel 2007, ad esempio è stato insignito del Premio Andersen per un progetto educativo, realizzato all’interno del carcere minorile di Nisida, insieme con i ragazzi detenuti. Ha collaborato con l’astronauta Umberto Guidoni, l’esploratore Michele Pontrandolfo, il velista Pietro D’Alì e l’attore Francesco Mastrandrea.

L’auspicio, dopo queste visite nelle classi, è che gli allievi si appassionino maggiormente alla lettura. E le reazioni oltremodo positive viste nelle scuole in questi giorni grazie ad Andrea Valente, lasciano ben sperare.

Flavia Plozza-Martinelli

 


2017

I perché della lettura • Eros Miari in biblio.ludo.teca

Dal 25 al 27 settembre 2017 è stato ospite della biblio.ludo.teca di Poschiavo Eros Miari, grande conoscitore di letteratura per ragazzi e bambini ed esperto nella promozione della lettura.

Si è intrattenuto con gli allievi delle 5e e 6e elementari e di tutte le superiori di Poschiavo (compresi gli allievi di Brusio, per un totale di 180 alunni) in una serie di incontri utili, divertenti e interessanti. Ha proposto letture, discussioni, riflessioni che hanno saputo catturare l’attenzione dei presenti.

Eros Miari, inoltre, ha tenuto un pomeriggio di formazione rivolto a docenti e biblio.ludo.tecari/e sul tema dell’educazione alla lettura tra ragioni ed emozioni: i perché della lettura. Un corso coinvolgente e stimolante che è stato molto apprezzato dagli oltre 25 partecipanti di Poschiavo e Brusio.

La visita di Eros Miari si situa nell’ambito dell’iniziativa "Incontro con l’autore”, organizzata ogni anno dalla biblio.ludo.teca a partire dal 2010. Gli incontri di quest’autunno sono stati sostenuti finanziariamente dal Consiglio scolastico e dalla Direzione scolastica di Poschiavo, dalla Biblioteca di Brusio nonché dall’Associazione Leggere.GR, a cui va la massima gratitudine dei responsabili della biblio.ludo.teca.

biblio.ludo.teca Poschiavo

 


 

Quante storie, ragazzi

Entusiasmante incontro degli scolari moesani con lo scrittore Luigi Dal Cin

Dal 6 all’8 marzo del 2017 le classi di scuola elementare del Moesano hanno avuto il privilegio di incontrare Luigi Dal Cin, scrittore italiano di narrativa per ragazzi e regista teatrale. Il tutto nell’ambito dei tradizionali incontri con gli autori promossi da leggere.GR. Luigi Dal Cin, nato a Ferrara, ha pubblicato oltre 100 libri per ragazzi, tradotti in 10 lingue. E’ stato insignito di diversi premi, tra i quali il prestigioso Premio Andersen (nel 2013), è docente di corsi di tecniche di scrittura e porta avanti un’intensa attività spettacoli, incontri e laboratori di scrittura con i ragazzi nei teatri, nelle scuole e nelle biblioteche di tutta Italia. Dal Cin ha affascinato i ragazzi di Mesolcina e Calanca, dai più piccoli ai più grandi, incantandoli con i suoi racconti (più che racconti sono vere e proprie rappresentazioni teatrali), coinvolgendoli e rendendoli partecipi della sua narrazione. E’ riuscito a mantenere alta l’attenzione per tutta la durata dell’incontro, introducendo i ragazzi nel mondo della letteratura ma in particolare in quello dello scrittore. Dal Cin ha incontrato i ragazzi a Mesocco, Soazza, Grono e Roveredo riscuotendo grande successo in tutte le occasioni. Lunedì sera (6 marzo), inoltre, in collaborazione con la Biblioteca comunale di Soazza, ha proposto una serata nella sala del Centro culturale di Soazza sull’importanza e il piacere della lettura intitolata “Quante storie, ragazzi”, destinata in particolare ai genitori, ai giovani, agli insegnanti, ai collaboratori delle biblioteche e a tutti coloro che amano raccontare. Anche in questo caso l’incontro è stato un successo. L’entusiasmo di Dal Cin per il suo lavoro è tale che è impossibile non lasciarsi contagiare traendone un gran beneficio.

Tra pochi giorni, dal 5 al 7 marzo 2018, i ragazzi delle scuole del Moesano potranno ripetere l’esperienza dell’incontro con un autore: in Valle sarà presente infatti lo scrittore Andrea Valente.